Una dieta senza gas…per salvare il mondo?

Posted on 07/26/2010 di

0


Un’inchiesta di New Scientist valuta i pro e i contro dei benefici di una dieta totalmente vegetariana sull’impatto ambientale. Ed emergono molte variabili: dalle esigenze del Sud del mondo ai tipi di allevamento. Una certezza: meglio pollo e maiale….

Nel mondo occidentale ogni persona mangia mediamente 100 kg di carne all’anno. “Meno carne, meno riscaldamento globale”, recita uno dei motti ambientalisti per ridurre l’impatto dell’uomo sull’ambiente. Ma eliminare la carne dal piatto di ogni giorno è davvero un beneficio per l’ambiente? Alcuni ne sono convinti: “Nel mondo industrializzato il miglior modo per ridurre l’impatto ambientale da parte dell’uomo è che questi diventi vegetariano”, sostiene Annette Pinner, responsabile della Società Vegetariana della Gran Bretagna. Ma cosa succederebbe se tutti gli uomini togliessero la carne dalla loro dieta? Se da un lato le ricadute sarebbero importanti per l’ambiente, i risultati a più ampio spettro  – secondo un’inchiesta realizzata da New Scientist- sarebbero comunque tali da sorprenderci e forse porterebbero ad un ripensamento.

Secondo la Fao, nel 2008 il mondo ha consumato 280 milioni di tonnellate di carne, 700 milioni di tonnellate di latte e 1,2 miliardi di uova e ciò ha significato un enorme costo per l’ambiente.

leggete la news nella pagina di Repubblica

Annunci
Posted in: environment